L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Lavoro Politica

WHIRLPOOL. de Magistris: “Di Maio non ha rispettato le promesse, faremo sentire la nostra voce”

Napoli: la decisione era stata già presa da tempo, da qualche giorno è arrivata l’ufficialità: La Whirlpool ha deciso di abbandonare i suoi operai e chiudere lo stabilimento di Napoli, che dovrebbe passare nelle mani di una società svizzera che in ogni caso non potrà impiegare tutti gli oltre 400 lavoratori. Un fallimento per lo Stato italiano, il quale non è riuscito a far rispettare gli accordi presi con la multinazionale.

Sulla questione è tornato a parlare Luigi de Magistris. Il sindaco di Napoli è stato sempre vicino ai lavoratori, partecipando in prima persona anche ad alcuni cortei di protesta. Ha provato a far sentire la sua voce, ma, non avendo potere decisionale in merito, è stato ignorato a più riprese.

Nonostante ciò, de Magistris non demorde e chiede per l’ennesima volta a Giuseppe Conte di essere ricevuto, accennando a un progetto che tuttavia sembra di ben complicata attuazione.
Ai microfoni di Canale 9 – 7 Gold in un’intervista realizzata per Mattina 9, il sindaco ha affermato.

“Sulla vicenda Whirlpool il presidente del Consiglio deve ricevere la città rappresentata dal suo Sindaco che si fa portavoce delle istanze dei lavoratori di una fabbrica che chiude per scelta, non per necessità, tant’è che lasciano aperti gli stabilimenti del centro-Nord. Noi faremo sentire la nostra voce e in caso di chiusura faremo un centro produzione collettiva di lavatrici tutto italiano. Il governo ha tutti gli strumenti per non far diventare ineluttabile questa partita: è molto grave – ha continuato de Magistris – che un anno fa venne firmato un accordo tra Whirlpool, governo e rappresentanze sindacali e ora questo accordo viene stracciato. L’esecutivo si faccia sentire anche perché Di Maio ci ha un po’ marciato in campagna elettorale per le europee rassicurando i lavoratori. Conta più il governo o una multinazionale? Ci sono gli strumenti per far capire che se si comportano così hanno chiuso con l’Italia”.

Ecco il video dell’intervista: Il video

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS