Cento chili di prodotti alimentari tenuti in cattivo stato di conservazione all’interno di un ristorante: sequestri e due persone denunciate.

È accaduto a Cimitile, dove i carabinieri del nucleo forestale di Roccarainola, insieme a personale dell’Asl Napoli 3 Sud, in via Nazionale delle Puglie, hanno controllato un’attività di ristorazione dove, all’interno delle cucine, hanno trovato circa 100 chili di generi alimentari in cattivo stato di conservazione.

Tra questi molluschi bivalvi (vongole e cozze), alcuni frutti di mare con guscio aperto segno di cattive procedure di conservazione, seppie, prodotti farinacei e surgelati scaduti. I militari hanno constatato che non erano osservate tutte le cautele necessarie e le prescrizioni affinché fosse garantito il corretto stato di conservazione igienico-sanitario. Il rappresentante legale della ditta ed il direttore del locale, rispettivamente di 55 e 51 anni, sono stati denunciati mentre gli alimenti, sottoposti a sequestro, sono stati distrutti attraverso una ditta autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page