Dal 9 al 13 maggio ritorna il Salone internazionale del libro di Torino presso il Centro congressi Lingotto Fiere con la XXXVI edizione dal titolo “Vita immaginaria”. La Polizia di Stato sarà presente, come da tradizione, con uno stand  (Padiglione Oval – stand V194) ospitando un’area espositiva con iniziative di promozione della legalità e della cultura attraverso incontri dedicati agli autori in divisa e dimostrazioni delle varie Specialità.

Poliziamoderna, il mensile ufficiale, avrà un corner dedicato dove far conoscere la rivista e i prodotti editoriali che ha ideato e curato, come il fumetto Il commissario Mascherpa, del quale sarà possibile acquistare i sei volumi (La rosa d’argento, Mare Nero, Banditi, Onorata sanità, Il ritorno dello scorpione e Fuoco di Natale), il volume fotografico Cani&Eroi – a cura dell’Ufficio comunicazione istituzionale – sul lavoro dei cinofili della Polizia di Stato – e il volume Polizia e motori sulle auto storiche.

Allo stand, per tutta la durata del Salone, saranno presenti i poliziotti in divisa, che si racconteranno attraverso l’arte della scrittura.

Questi i libri che, giorno dopo giorno, si alterneranno nelle presentazioni all’arena allestita presso lo stand della Polizia di Stato:

  • Amore cieco – Diario di un commissario di polizia, è il secondo romanzo di Salvatore Blasco, vice questore in servizio presso il Compartimento polizia stradale Emilia Romagna, che narra le vicende di una violenza domestica con la voce narrante del protagonista, un commissario calabrese della Squadra mobile che svolge le indagini per venire a capo del reato.

9 maggio: h. 11:30 e 18:00

10 maggio: h.11:00

  • Identikit degli invincibili – Il Grande Torino è la nuova opera di Raffaele Iacaruso, vice sovrintendente della Scientifica di Novara, che con i disegni realizzati con la sua penna Bic racconta la leggenda degli “Invincibili” del Grande Torino che si interrompe il 4 maggio 1949 con il tragico incidente aereo sulla collina di Superga del quale quest’anno ricorre il 75° anniversario, ricordato anche recentemente nella prima tappa del Giro d’Italia, partito dal capoluogo piemontese, il cui tracciato ha previsto proprio un passaggio sul luogo dello schianto.

9 maggio: h 12:00

10 maggio: h. 17:00

11 maggio: h. 18:00

12 maggio: h. 11:15

 

  • Naufragare dentro te, di Giorgia Piredda, agente in servizio a Milano, è un racconto parzialmente autobiografico che narra le vicende di una giovane poliziotta alle prese con le testimonianze di donne vittime di violenza e i suoi tentativi per convincerle a denunciare.

9 maggio h. 16:00

10 maggio h. 11:00

  • Scacco matto – Il re è morto, romanzo scritto da Rita Cascella, primo dirigente della questura di Treviso, sequel de “La stirpe di Ramfis”, che vede al centro della storia le vicende del frizzante commissario Beatrice Pergolesi. In questo nuovo caso si interessa a una nuova indagine che coinvolge una campionessa di scacchi.

9 maggio: h. 17:00

10 maggio: h. 16:00

 

  • Gli invisibili di San Zeno, scritto da Alessandro Maurizi, ispettore della questura di Viterbo, e edito da “Il Giallo Mondadori”, è il frutto di un lungo lavoro di documentazione svolto dall’autore in molti archivi del Paese, per ricostruire il tessuto sociale che fa da sfondo a questo romanzo storico noir ambientato nella Verona di fine ’800 e in cui si racconta come all’epoca la polizia ricorresse a soprusi e violenze.

11 e 12 maggio: h.10:30 e 16:00

  • Il maschio – Come inseguire i sogni senza perdere se stessi: la mia vita nel nuoto artistico. Autobiografia di Giorgio Minisini, quattro volte campione mondiale ed europeo nel nuoto artistico e appartenente ai Gruppi Sportivi Fiamme Oro, che di capitolo in capitolo racconta le tappe della sua vita sportiva: i sacrifici, le cadute, le risalite e il bullismo subito a causa di pregiudizi e luoghi comuni che identificano il nuoto sincronizzato come uno sport esclusivamente femminile.

11 maggio: h. 11:30 e 17:00

  • Oltre lo schermo – Intrecci e dialoghi tra generazioni: dai boomer all’Alpha generation, è l’opera di Giuseppe Giorgio, vice sovrintendente della polizia postale a Napoli, in cui attraverso racconti didattici, con il linguaggio delle nuove generazioni, affronta tematiche come cyberbullismo, adescamento online, hikikomori, influencer e hater.

12 maggio: h. 12:15 e 18:00

13 maggio: h. 11:30 c/o “Sala Magenta”

  • Mannaggia agli struzzi, è la nuova fatica letteraria di Gianpaolo Trevisi, primo dirigente e direttore della Scuola allievi agenti di Peschiera del Garda (VR), rivolto ai ragazzi di scuole primarie e secondarie in cui l’autore affronta con leggerezza la tematica del bullismo in tutte le sue sfaccettature.

12 maggio: h. 17:00

13 maggio: h. 11:30 c/o “Sala Magenta”

 

  • Investigare 5.0 – Criminologia e criminalistica. Viaggio nel mondo delle indagini, è il nuovo lavoro curato dal prefetto Vittorio Rizzi, vice capo della Polizia con funzioni vicarie, e dalla professoressa Anna Maria Giannini, docente universitaria di psicologia: un viaggio che parte dal sopralluogo sulla scena del crimine, per arrivare all’esame dei delitti più gravi, passando per le scienze forensi, il controllo del territorio, la vittimologia e il giornalismo investigativo.

13 maggio: h. 17:15 c/o “Sala Viola”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page