L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Ambiente Attualità

MARANO. Dopo le polemiche post corteo parla Beniamino Esposito

Marano: ha suscitato più interesse il dopo manifestazione che il corteo in sé. Ci riferiamo, ovviamente all’iniziativa contro i roghi tossici che è andata in scena sabato scorso per le vie della città.
Nonostante l’ingiustificata scarna presenza di cittadini, infatti, nelle ore successive alla manifestazione sui social si è aperto un vero e proprio dibattito fra chi criticava le modalità organizzative e chi le difendeva a spada tratta.
La nostra testata, per amore di cronaca, ha contattato immediatamente uno dei due organizzatori, Beniamino Esposito, al quale abbiamo chiesto le sue impressioni a riguardo.
Appurato che il video degli attivisti di Potere al Popolo non voleva in alcun modo mancare di rispetto agli organizzatori, Esposito ha dichiarato:” Io e il collega Marsico non abbiamo parlato né di esperienze politiche, né portato casacche in piazza, non siamo dei veterani di politica ma semplicemente gente che non piace omertà, clientelismi e silenzio e cerca di interagire con la macchina politica inceppata. Rispetto al suscitare interesse da anni a Marano – continua Esposito – oddio non vedevo tanto fervore e senso di rivolta che si è scatenato tra i social, tra il corso Umberto con i negozianti tutti dico tutti ad ascoltare e applaudire, e da ultimo e su tutti mio figlio di 9 anni ad un certo punto visibilmente ha pianto ed ha detto forza papà sei grande, sentendo me parlare del cancro di mio padre nel corteo, che per grazia di Dio ora ripreso. In ultimo – conclude –  il sindaco Visconti venerdì de visu a domanda ci sarete domani rispose “ricevo il martedì”… Ed i cortei si fanno non a disposizione del sindaco, ma dai tempi della collettività e del popolo, sta a lui presenziare ove ritiene”.
Esposito ha tenuto a sottolineare che, nonostante la scarsa partecipazione, si è innescato un moto molto interessante che ha avvicinato cittadini di qualsiasi ideale politico.

Noi riteniamo che sia necessario mobilitarsi per una causa così delicata ed importante che riguarda la salute dei cittadini e l’ambiente e siamo sicuri che in futuro aumenterà il sentimento di rabbia e partecipazione da parte dei cittadini. Non ci interessano i motivi della scarsa partecipazione e ci mettiamo a disposizione, come sempre, di chiunque voglia lavorare per il bene della città.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS