L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Editoriale Politica

MARANO. Il Pd e i suoi comportamenti enigmatici, quali saranno gli scenari futuri?

Marano: è dall’inizio dell’avventura targata Visconti che il Pd assume posizioni alquanto enigmatiche, laddove spesso alle parole non seguono i fatti (specialmente in Consiglio Comunale).
Una “incoerenza” politica probabilmente frutto delle varie anime interne del Circolo cittadino. Lo stesso sindaco, tesserato con i dem, rappresenta un’area differente rispetto ai sei consiglieri comunali (anche loro divisi in varie correnti).

Ultimo atto di questa scissione della scissione è stata la delibera sull’esternalizzazione dei Tributi. Per una settimana i dem, anche tramite interviste al dir poco infuocate del segretario Sorrentino, dava il “niet” per la delibera, in Consiglio però dopo una “timida” opposizione i 6 consiglieri (presidente del Consiglio compreso) abbandonarono l’Aula, ma fu un’azione di facciata anche perché la delibera passò lo stesso.
Un Pd che dichiara appoggio esterno al sindaco Visconti, ma che poi tiene in Giunta un assessore (Perrotta fino a poco tempo fa consigliere) e mantiene la carica di presidente del Consiglio con Paragliola. Idee confuse, dunque, per i dem maranesi, fra i quali la presenza di alcuni “vecchi volponi” della politica locale (che in pubblico criticano e puntano il dito contro l’Amministrazione, ma che poi voglia di fare azioni forti o prese di posizione serie non ne hanno) ne bloccano l’autonomia decisionale.

E se è vero che i panni sporchi si lavano in famiglia, sono ancora tanti i militanti del PD che attendono di capire quale sarà la linea del partito nei prossimi mesi, sperando di non dover essere costretti a scoprirlo leggendo comunicati stampa inviati alle testate giornalistiche.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS