Un giovane ricercatore premiato a Roma come ‘Paladino italiano della Salute’.

A ricevere il riconoscimento al Campidoglio è stato il biotecnologo 37enne Domenico Mallardo dell’Istituto nazionale tumori Pascale di Napoli, per un lavoro medico-scientifico sul melanoma metastatico nei pazienti affetti da diabete. Il suo studio è stato selezionato dalla giuria dell’associazione culturale Liber, che in collaborazione con la casa editrice Rde dell’editore Riccardo Dell’Anna, ha celebrato in questi giorni per il secondo anno i cosiddetti ‘Cavalieri del bene italiani’, persone che, a vario titolo (ricercatori, imprese, istituzioni, enti, Terzo settore, cittadini) si sono distinte nella tutela e nella promozione della salute.

L’evento, condotto dalla giornalista Alda D’Eusanio, ha ricevuto diversi patrocini istituzionali, a cominciare da quello del Ministero della Salute. Lo studio di Mallardo, pubblicato sulla rivista ‘Annals of Oncology’, ha osservato che i pazienti affetti da melanoma metastatico con diabete mellito di tipo II hanno bassi livelli della molecola LAG-3, importante target molecolare di un farmaco immunoterapico volto a bloccare questa proteina. Queste osservazioni sono state successivamente confermate da un ulteriore studio in cui sono stati coinvolti i migliori centri americani, europei e australiani, al fine di verificare l’efficacia del trattamento con anti-LAG-3 nei pazienti con diabete affetti da melanoma metastatico.

Lavoro in cui è stato osservato che i pazienti con diabete avevano risposte peggiori. “I dati ottenuti da questo studio – spiega il giovane ricercatore napoletano – non stanno a significare che non bisogna trattare con immunoterapia i pazienti con diabete. Fortunatamente, oltre al farmaco anti-LAG-3, abbiamo diversi farmaci immunoterapici da poter utilizzare anche nei pazienti con diabete. Questi dati, se confermati, possono aiutare a selezionare il tipo di trattamento immunoterapico da somministrare in questa particolare categoria di pazienti”. Il progetto di ricerca di Mallardo, come tutti quelli premiati, saranno illustrati, con linguaggio divulgativo, nella seconda edizione del volume Paladini Italiani della Salute, di prossima pubblicazione per le edizioni Rde.

Tra le aziende e gli enti premiati nella serata al Campidoglio: Amplifon, la Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-medico, la Comunità di Sant’Egidio, la Guardia Costiera, il corpo dei Vigili del Fuoco. E l’Avis per l’insostituibile servizio di promozione e organizzazione della donazione di sangue e plasma, capace di assolvere a circa il 70% del fabbisogno nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page