L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Lavoro

ECONOMIA. Nuovi sviluppi per le imprese: convegno ad Alife (CE) con la UAI

I nuovi sviluppi per le imprese, le misure a sostegno del Made in Italy e dell’internalizzazione. Questi alcuni dei temi trattati durante la tavola rotonda che si è tenuta presso lo stabilimento Karma ad Alife a cui hanno preso parte il presidente dell’Unione Artigiani Italiani Gabriele Tullio ed il presidente UAI-FNGI Cosimo Damiano Carlucci al fianco di altre personalità di spicco del mondo manageriale. Tra gli interventi è risultato di grande rilevanza quello di Antonio Picone, referente della Sace Simest, partecipata dello Stato, che ha rifinanziato il fondo con 400 milioni di euro con tassi dello 0,0089% per nuovi finanziamenti riservati alle PMI nell’ambito del piano straordinario per il Made in Italy 2020. Si tratta, come spiegato dallo stesso Picone, di nuove risorse destinate a finanziarie iniziative di internazionalizzazione delle imprese italiane, soprattutto PMI, consentendo loro di sfruttare il driver di crescita proveniente dalla domanda estera. Simest finanzia dunque a questo tasso agevolato (0,0089%) le spese per partecipare a Fiere internazionali, effettuare studi di fattibilità, aprire una prima struttura commerciale all’estero, formare il personale, avvalersi di un temporary export manager, sviluppare o aderire ad una piattaforma e-commerce, ottenere risorse a medio lungo termine per potenziare la capacità di export. Fino al prossimo 31 Dicembre sono previste anche opportunità di finanziamenti agevolati e fino al 40% a fondo perduto: “Per uscire da questa profonda crisi provocata dal Covid-19 – sottolinea il Presidente UAI Gabriele Tullio – sono fondamentali tutti gli strumenti da poter mettere in campo e sicuramente i 400 milioni di Sace Simest vanno nella giusta direzione. In un mondo globale dove il Made in Italy è molto apprezzato, riuscire a far conoscere le nostre imprese artigiane in eventi internazionali riveste un obiettivo primario per favorire la ripresa. Credo molto – conclude Tullio – nella bravura e capacità del popolo italiano e sono sicuro cha anche da questa brutta esperienza ne usciremo più forti di prima”.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS