L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Ambiente Politica

MARANO. Emergenza rifiuti, Potere al Popolo: “Siamo all’inverosimile”

La frase “emergenza rifiuti” non è rara alle orecchie, agli occhi e soprattutto alla salute dei cittadini dei territori della periferia a nord di Napoli. Uno stato che non indica una situazione di allerta e bisogno momentaneo, ma è la peggiore dimostrazione dello stato di abbandono in cui versano questi territori e di rimando di chi li abita. Bistrattati fino all’inverosimile, oramai da settimane comuni come Marano, Mugnano ed altre zone limitrofe, vivono di nuovo l’angoscia di poter essere sommersi dai rifiuti in attesa dell’ennesima risoluzione momentanea, apparentemente salvifica, ma inutile (o per meglio dire utile solo per le tasche dei soliti noti!) se non addirittura dannosa per il nostro territorio e la nostra salute.

Intanto a Marano come se non bastasse da qualche giorno si è totalmente bloccato il ritiro e quindi lo smaltimento dell’organico, proprio quello che lasciato per le strade a marcire è un sicuro rischio per la salute dei cittadini, a seguito della comunicazione della ditta preposta alla raccolta che si dichiarava in data 27.07 impossibilitata a continuare il servizio e con il Comune incapace di trovare una soluzione che andasse in direzione del rispetto della salute e dei diritti dei cittadini (che è bene ricordare pagano una tra le Tari più alte in assoluto!).

Ed ecco quindi che con un colpo degno dei più grandi geni della nostra epoca il sindaco Visconti emana un’ordinanza (fatta girare solo online, la mattina per la sera tra l’altro!) in cui vieta il conferimento dell’organico durante l’arco di tutta la settimana, imponendo che venga depositato solamente la domenica.

Risultato? Strade invase da rifiuti (probabilmente solo un 10% della popolazione era al corrente di questa ordinanza) e cittadini e commercianti giustamente contrariati (chi vuol tenere dell’immondizia putrida e puzzolente dentro casa o nel proprio esercizio commerciale con questo caldo per una settimana intera sapendo anche di pagare caro e amaro il servizio di raccolta dei rifiuti?)

Insomma il sindaco e la sua giunta ancora una volta hanno dato prova della loro inadeguatezza…farebbero bene a dimettersi in toto e a rimandare il paese al voto!

Intanto ribadiamo che né le ordinanze né gli ecomostri risolveranno il problema. Sappiamo che è possibile scongiurare tutto questo attraverso politiche ambientali “pulite” e trasparenti. Politiche che tutelino la vita e la salute collettiva piuttosto che gli interessi di qualcuno (che nel frattempo si arricchisce sulla nostra pelle) e che ci permettano di crescere e vivere in un territorio sano.

COMUNICATO STAMPA POTERE AL POPOLO MARANO-MUGNANO-CALVIZZANO

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS